Donne donne con le gonne gonne

Ecco la collezione di gonne primavera/estate/autunno/inverno-no-che-fa-freddo by frühling design.

Alcune confezionate a mano (da me. Lasciatemela tirare un po’), in tempi, modi, mood diversi. Altre acquistate presso mercati real vintage in posti diversi, salvo poi essere ritoccati dalle mie manine irrequiete.

La costante di ogni lavoro? Una o più puntate di Twin Peaks in sottofondo (un’ossessione. Lo vedo ininterrottamente da anni, e ogni volta che finisce, riprendo dall’episodio 1, in loop).

Ma ciancio alle bande, entriamo nei dettagli di ogni capo.

***

Iniziamo con una non-gonna.

Trattasi di pantaloncini bianchi a maxi pois neri comprati da mia madre alla Sisley negli anni Ottanta.

Una foto dell’epoca lo testimonia; non potrà essere pubblicata per OVVIE ragioni (cioè compaio io piccola, e c’è il rischio che possiate risalire alla mia odierna età).

Taglia 44, elastico posteriore in vita, tasche laterali.

Tempo di lavorazione: mezz’ora. Ho stretto la cintura elastica in vita riducendo il girovita di 5 cm (frase rubata alla pubblicità di Giorno&Notte, ma è così). Un tempo la taglia 44 era da gran figa, non umiliava le forme rotonde.

Quelli sì che erano bei tempi.

***

Prima di arrivare ai piatti forti, proseguiamo con un acquisto datato, ma non troppo. Correva l’anno 2000.

Trattasi di gonnella doppio strato a palloncino con motivo gioviale: bambinelle che fluttuano con pinne e occhiali. Se c’era pure il fucile sarebbe stata un’altra cosa. Ma evidentemente i creativi di Zara non danno il giusto peso a Edoardo Vianello. La gonna non a tutti piace. Al mio cane, sicuramente no.

Taglia 42 (del nuovo millennio, cioè donna-tondetta-tendente-all’obesità), elastico in vita, doppio strato a palloncino. Parecchi cm sopra il ginocchio. Sarà per questo che quel puritano del mio cane non apprezza.

Tempo di lavorazione: nada de nada. Il capo è perfettamente conservato. Probabilmente perchè è stato indossato pochissimo, nonostante abbia indubbiamente il suo porquoi.

***

Ma veniamo ora alle mie creations.

Iniziando con questa semplicissima gonna bluette con mini-pois bianchi, taschine laterali, chiusura con zip ed elastico posteriore arricciato in vita.

Taglia 42, cintura alta in vita – elasticizzata sul retro – sotto la quale parte una gonna a trapezio leggermente arricciata sul davanti. Molto semplice, ma fa comunque la sua porca figura.

Tempo di lavorazione: una trentina di ore circa.

La parte più complessa è stata arricciare la maxi-cintura solo nella parte posteriore. E la cerniera, o meglio, la maledetta cerniera (cucita rigorosamente a mano perchè a macchina mi pare sempre una mission impossible).

***

Ok che ogni scarrafone è bello a mamma soja, ma se proprio dovessi scegliere, questa è la mia gonna preferita in assoluto.  Di sicuro quella che più sbattimenti ha provocato.

Taglia 42 abbondante, cintura alta in vita che sfiora i fianchi. Gonna nera a trapezio con inserto sul davanti che riprende il motivo della cintura, cioè sagome di gatti bianchi sparsi qua e là. Era un foulard comprato da Zara in saldissimo un paio di anni fa e riciclato per gli inserti.

Il motivo di cotanto sbattimento? Una volta confezionata la gonna e per nulla soddisfatta del risultato, ho ben pensato di tagliarla in modo tale che apparisse lunga e a punta sul davanti, ma dritta e più corta dietro. Un lavoraccio.

Ecco il risultato, visto di profilo.

Tempo di lavorazione: un mese. E’ stata l’unica gonna che ho realizzato interamente durante il corso di taglio e cucito, senza mai continuarla da sola a casa. Era un tema delicato e ogni errore poteva scazzare l’intero risultato. Indi la prof del corso, la paziente Felisa, è stata fondamentale.

***

Proseguiamo con un’altra gonna home made creata con fatica e sudore.

L’idea wharoliana è stata copiata spudoratamente da Maricarmen Guapa, negozio di moda indipendente che vende in una callecita di Madrid abiti di stile vintage prodotti dalla linea Remember.


Taglia 42 abbondante, la gonne è a trapezio con inserto sul davanti che riprende lo stesso tema. Bordo rosso sull’orlo e pence alte in vita.

Tempo di lavorazione: 3 settimane. Più che la gonna in sè, è stato un bel casino fare le pénce in un secondo momento per restringerla. Sbatti ma appagante: la dieta Dukan funziona.

***

Per concludere, una gonna acquistata per pochi spiccioli in un mercato real vintage di Parma.

Taglia 42, la gonna risale alla fine degli anni Settanta. A costine, con mini cintura in vita, chiusura con bottone e zip posteriore. Una decina di cm sotto il ginocchio. Il punto forte? Il colore. Un bel verde brillante come non se ne trovano in giro di ‘sti tempi.

Tempo di lavorazione: 1 ora. Ho sistemato la cintura stringendola leggermente e rifinendo le cuciture sui fianchi.

***

Presto su frühling design nuove gonne, prodotte da zero, rifinite, modificate, acquistate, rubate.

Nel frattempo, diteci: qual ‘e la gonna che più vi piace tra quelle presentate sopra?

Colonna sonora:

Annunci
Comments
9 Responses to “Donne donne con le gonne gonne”
  1. alice dragoni ha detto:

    quella blu a pois, quella con i gattini e quella verde sono stupende….!!! twin peaks for life! sono onorata della scelta! fruhling ci azzecca sempre!!!!

  2. LaRoby ha detto:

    La mia preferita è quella verde. ma pure la zuppa campbell non scherza! belle le foto con l’hoola hop!

  3. LaDany ha detto:

    Ma questi bermuda a pois? fantastici davvero della Sisley!? magari facesse ancora capi così anzichè essere la marca delle fighette di legno

  4. carolina ha detto:

    Ma sei fantastica!!!!! Nello scrivere e nel cucire! Adoro i pantaloncini a pois e la gonna blu a vita alta sempre a pois. Quella con i gatti è deliziosa anche se non mi convince molto la forma, mentre quella con i barattoli è super ironica. Come te d’altronde! 😉

    Ti seguo! Kiss

  5. Tibisay ha detto:

    La mia preferita e’ la gonna Campbell… splendida davvero!!!

  6. frühling design ha detto:

    wow Carolina grazie1000, sono felicissima che venga colta l’ironia nella scrittura. Grazie per la visita, Ti aspetto presto!

    @Tibisay anche a me piace molto, di sicuro è quella che metto di più

  7. holgamydear ha detto:

    La mia preferita è quella Warholiana!!

  8. lacinzietta ha detto:

    La foto del cane mi ha fatto ribaltare, te lo dico 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: