And I would love to see that day

Si sta come d’autunno

le cimici sul parabrezza.

(cit.)

*

In questa grigia domenica d’autunno, Frühling vuole celebrare a modo suo il 12 novembre 2011, giornata di Liberazione Italiana, nonostante sia ben consapevole che non ci sia poi molto di cui gioire. Non dilungandoci oltre sull’opinione dello staff, riassumiamo la nostra posizione circa la caduta del governo B. con una citazione dell’ artista Nico Galmozzi (clicca qui per visitare il suo sito)

Passiamo da un governo di bocchini ad un governo di bocconi.

*

Ad ogni modo, dopo la primavera araba, salutiamo con un sorriso forzato questa ventata di cambiamento di casa nostra, riponendo le nostre speranze nella rinascita italiana.

Alla quale dedichiamo questo post, che ci fa assaporare tranquillità e tepore estivo sulle spiagge di noiartri.

*

Quindi, dopo giornate sinistre al cimitero, dolci autunnali preparati da mammà, incursioni a pois sotto un albero di cachi, catapultiamoci nella Riviera Adriatica, dove la formula cheap&trash regala sempre grandi gioie.

(Spero vorrete perdonare una piccola incursione culinaria valenciana)


Per l’occasione, la modella indossò una salopette color bluette elettrichett (ci ho preso gusto) con interessante centrotavola cucito sul davanti. Ci piace pensare che questo dettaglio fosse stato inizialmente scartato in seguito alla consegna del set di padelle in acciaio inox, con cui veniva recapitato a mo’ di omaggio, ma rivalutato a posteriori per dare un tocco in più ad un completino davvero ideale per la spiaggia.

L’abitino, taglia S/M, è stato acquistato presso un negozio second-hand di Aruba.

Già proprio quella dei Caraibi.

Tra un resort ed una scorpacciata bulimica ai buffet, Frühlling si avventurò nella (posso? insulsa) capitale di Oranjestad, imbattendosi in molte cineserie turistiche. Ma tra queste individuò un negoziello sgarruppato privo di interesse. Fatta eccezione per codesto capo, che ben pensò di non farsi scappare con l’intenzione di esibirlo al Summer Jamboree 2011 a cui avrebbe partecipato di lì a pochi mesi.

Se desiderate, bramate, bruciate dalla voglia di vedere cosa abbiamo indossato durante il Festival di Senigallia dedicato agli anni 50, invidiaci le nostre mises per il giorno sbirciando qui. E non perderdetevi una lezione di stile impartita dalla regina della notte qui.

animated gif how to

Il Frivolo Frühlling vi saluta. E rinnova il proprio fascino che ha da sempre nei confronti degli anziani (i cui abiti conservati dalla gioventù non sono che un piccolo aspetto) raccomandandovi le parole di questa donna. Probabilmente l’unica che già da tempo ha capito che rotta sta prendendo il nostro amato Belpaese.

***

Grazie Annarè.

***

Colonna sonora: Beirut, ‘Postcards from Italy’

***
Maggiori info: fruhlingdesign@gmail.com

Annunci
Comments
6 Responses to “And I would love to see that day”
  1. Alice Janis ha detto:

    E brava Simo….positività per la nostra bella Italia!

  2. SaraLove ha detto:

    adorabile la tutina blu con pizzo 😉

  3. valeria ha detto:

    Ciao Simona,
    blog allegro,ironico fresco e interessante. Complimenti!
    Non c’è che dire Madrid è un contenitore di mille idee e stimoli infiniti.
    Farò tappa qui molto spesso.
    Baci

  4. Samu ha detto:

    Carissima rinnovo i complimenti qui sppra aggiungendo che per come scrivi per ls tuua originalita e bravura potresti essere anche nel paesino piu sfigato del cosmo e l’effetto sarebbe cmq geniale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: