I’ve seen it all

‘Cosa resterà? E la radio canta.Uonci meic ma art, Uonci meic ma aaaart’

(‘Cosa resterà di questi anni ottanta’, Raf, pre-Cepu)

*

What’s on in Madrid?

Parecchie cose, ma chi ha in programma di stare da ste parti a breve ed è amante di tutto ciò che è successo negli ultimi 2/3 decenni, non deve perdersi le due mostre- -pure gratis- che si siamo sparati in questi giorni, in attesa della scorpacciata di arte contemporanea che ci aspetta il weekend tra Arco, Just Mad, Mad Art, dove ci intrufoleremo alla Bansky:  throught the gift shop.

*

‘Crossing East-West’ propone un’ interessante selezione di video-arte dal 2000 ai giorni nostri, e provenienti da Spagna, Cina, Corea, Giappone, Austarlia e Indonesia. L’obiettivo? Ambizioso. Si esplora l’immaginario globale attraverso il bombardamento delle due cose più comuni: gli schermi e gli schemi. La visita vale la pena anche solo per la location: trattasi della Tabacalera, edificio abbandonato e riabilitato di un’antica fabbrica di Tabacco, che già vi presentammo in occasione del Flea Market 2011

Per l’occasione sfoggiammo un abito anni 80 acquistato presso il solito mercatone second hand di Madrid, una domenica mattina alle 8.19 circa. Levatacce da caserma, pigiama sotto il cappotto e baffo di dentrificio: le tre mosse per assicurarci le postazioni migliori presso lo stand di Doña Milagros, che ogni dì di festa si priva delle mises della sua gioventù per pochi spiccioli.

Lo abbiniamo con scarpette basse, presentate in questo post.



*

Lì in zona, il Museo Reina Sofia, gratuito tutti i weekend ed ogni giorno dalle 19 alle 21, ha da poco ampliato la sua già di per sè vastissima collezione con un’ala interamente dedicata al ventennio 1960-80, ‘dalla revuelta’ al Postmoderno‘, come anticipa il nome della sezione. I cambiamenti politici, sociali, l’arrivo della tecnologia, il trash, la movida, la cultura popolare, Almodovar che sculetta in improbabili concerti pop, la performance, il paradosso, il fetish.

Venghino siori venghino.



Qualche nome? Agnes Varda, Nacho Criado, Eulalia Grau, Esther Ferrer.

*

Tornando a noi e alle nostre futili bazzecole, l’abito presentato ha dato non pochi problems.

Ex taglia 50 pentita, è fatto a mano: abbiamo quindi rinforzato le cuciture, ristretto la silouhette in modo tale da renderlo mettibile per una M size. Come? Ma con l’applicazione del famigerato metodo fruhling, che domande.
Maxi pence dietro, cuciture laterali riprese e ristrette di un 3 cm ciascuna, orlo accorciato.

Che ne dite, vi aggrada il vestitello?
***
Colonna sonora: Björk ft. Thom Yorke ‘I’ve seen it all’
(o almeno, tutte quelle gratis)
***
Maggiori info: fruhlingdesign@gmail.com
Annunci
Comments
5 Responses to “I’ve seen it all”
  1. arianna ha detto:

    scarpette che farebbero invidia a Dorothy Gale*

  2. Miss Funny Face ha detto:

    Molto carino il vestito e interessanti anche queste mostre, girerò il link del post a due amici che domani vengono a Madrid 😉

  3. marialuisa ha detto:

    interessanti le mostre, peccato che nn sono a madrid….bello il vestito ma, vogliamo parlare dei collant?? dove hai trovato questo colore stupendo??

  4. momben ha detto:

    proponi immagini sempre molto forti, aiuto la mia sensibilità ne esce provata. Chissà forse è solo il periodo.
    molto carino il vestitello, un po’ meno le scarpe…solo perché non è il mio genere.
    un caro saluto
    momben

  5. Samu ha detto:

    Adoro le tue segnalazioni e a quanto vedo te la viaggi pareccjio! Brava brava aggiornaci presto (e sempre con colonne sonore cosi fiche)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: