Tutorial sartorial-culinario#2: tailleur alle cime di rape

Affezionatissime, ma soprattutto affezionatissimi

Dopo il clamoroso insuccesso del nostro primo tutorial sartorial-culinario, ignorato dalla critica e denigrato dal pubblico, eccoci di nuovo con mammà ai fornelli mentre il vostro fruhling è alle prese con un abito maxi size acquistato per pochi spiccioli.

Trattasi di vestito da vezza con gonna a pieghe, maniche lunghe e chiusura con colletto e bottoncini sul davanti: taglia 48, francamente immettibile, oltre che di colori e motivi di dubbio gusto. Inzomma, terreno fertile per denonnizzazioni in piena regola!

(diciamo che le ciabattine mix’n’match scelte dalla madre-modella non aiutano granché…)

before

Che fare?

ok1si

ok2si

ok3si

Il risultato finale?

‘Dove una volta ce n’era una, ora ce ne sono due. O ce ne sono sempre state due? `Cos’è un riflesso? La possibilità di vederne due? Quando si può avere un riflesso, ce ne potranno sempre essere due o più. Solo quando siamo ovunque ce ne sarà uno soltanto’,

ci spiega la nostra Signora del Ceppo della Bassa, alias Log Janis  (per maggiori dettagli, clicca QUI).

Ali

Tempo di lavorazione: 5 ore secche, non c’è trucco non c’è inganno!

MagiaOK

***
E per quanto riguarda la ricetta? La Ivana spiega:

ricetta1

ricetta2

***

Che dite, v’aggrada il risultato?

Per l’acquisto dei capi, degustazioni culinarie, interpretazioni delle rivelazioni del ceppo:

fruhlingdesign@gmail.com

Annunci
Comments
8 Responses to “Tutorial sartorial-culinario#2: tailleur alle cime di rape”
  1. ElectroMode ha detto:

    Post culto!!!
    Già trasformare il terribile vestitello era una bella impresa ma farlo attraverso l’evocazione del Maestro e della Signora del Ceppo e dando anche la notizia del Twin Peaks Fest è roba da menti superiori.
    Tra l’altro ho appena scoperto che collabori con uno dei miei magazine preferiti. Altri 100 punti.
    Che dici, se intercedi tu quelli di Frizzifrizzi potrebbero prendermi in considerazione?

    Alessia
    ElectroMode <

  2. Fantastico. Questo è solo l’inizio di una lunga serie incentrata su Twin Peaks….non si sta nella pelle….sallo!

  3. ElectroMode ha detto:

    Ah Simo, guarda che su ElectroMode c’è un piccolo “premio” very inspiring for you.
    A questo punto urge sacca di diamanti più consistente 😉

    Alessia
    ElectroMode

    • frühling design ha detto:

      OMG dove dove? donde donde? where where?
      Mi sono documentata su wikipedia: i tipi di diamante più diffusi sono il taglio a cuore, a brillante ovale, a marquise o navette, huit-huit, a goccia, a smeraldo, a carré, a baguette, a trapezio, a rosa olandese, a rosetta (ormai in disuso). Dimmi pure quale preferisci e corro a svaligiare il centro commerciale

    • frühling design ha detto:

      … ma che vuoi proprio farmi arrossire e commuovere? Ho una reputazione cinica da difendere, IO !
      Grazie di cuore, è davvero un onore ❤

  4. elelandia ha detto:

    Ma che figo!! Mi piace assai la tua ritrasformazione, la camicetta me la prenderei volentieri ^^ ( non che la gonna faccia schifo..è solo che le uso poco e non voglio intasare l’armadio 🙂 )
    C’è un premio per te sul mio blog…(che dite creiamo degli altri blog cosi almeno possiamo diffondere di più i vari premi invece che rimbalzarceli? 😀 )

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: