Riciclo creativo#1: come ti fronzolizzo la canotta della salute di papà

Care ammiratrici segrete, ma soprattutto cari ammiratori segreti

Avete litigato per mesi con il vostro capo al fine di ottenere 10 giorni di homeoffice per stare accanto ai genitori anziani e malati, e costoro hanno reagito alla lieta novella con un Bella lì, così stai a casa a smazzarti il cane, e se la sono telata in Portogallo?*

Vendicatevi rovistando nell’armadio di genitori e genitrici, per recuperare capi imbarazzanti della cui sparizione non si accorgeranno mai.

Iniziamo dal must have intramontabile dell’omo de sustanza (cit.) che non c’ha da chiedere mai, leggasi: la canotta bianca della salute.

Il Sergio la sfoggia sempre, incurante delle stagioni, preferibilmente con macchia di sugo al ragù come ideale mix&match; e noi ci sguazziamo come nutrie nell’Adda, per ricavarne una scicchissima maglietta asimmetrica che mi è tutta un fremito di fru-frù tra le pannocchie di fine estate della Bassa.

Il fronzolio è stato ricavato dagli scarti di questo abito handmade

(sì, fatto io, increduloni)

E se Einstein non mi inganna, l’equazione non fa una grinza:

Ma come fare un volant, vi starete chiedendo, oh tapini autodidatti?

Non c’ho sbatta di spiegarlo, ma qui viene illustrato egregiamente. In breve, basta bordare la striscia del tessuto con una cucitura orizzontale, che verrà poi tirata fino ad ottenere l’effetto desiderato, da fissare con spilli al capo, ed assemblare prima a mano e poi a macchina.

Mica male l’effetto, nevvero?

Certo l’avvenenza della nostra modella Nadine (ricordate la Twin Peaks de noartri?) aiuta non poco.

***

* Apro-apro-aproposito di Portogallo, non commettete gli stessi errori della Family che mi è partita per la capitale lusitana senza caccare di striscio la Guida Lisbona by Fruhling, per ritrovarsi a fare foto che il nostro adorato Martin Parr avrebbe sgomitato per immortalare.

E apro-apro-aproposito di Portogallo#2, ecco qui un tour del Paese di cui vi parlo su eDreams.

E su questi dolci ricordi di un’estate che sta finendo e di un anno che se ne va, vi diamo appuntamento al prossimo tutorial.

***

Colonna sonora: Scialpi, Rocking Rolling (live, 1983)

***

Per acquisto canotta, dog sitting a domicilio e ripetizioni di algebra: fruhlingdesign@gmail.com

Annunci
Comments
4 Responses to “Riciclo creativo#1: come ti fronzolizzo la canotta della salute di papà”
  1. Saruccia ha detto:

    Genia! Genia! Genia! Genia! Genia! Genia!

  2. Marco Foto Bologna ha detto:

    ha aha haha ah ahahha ha non ce la posso fareeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!! sei un genio della creatività… ma anche della comicità!!! XDDD

  3. Pocket Magazineº ha detto:

    complimenti per la creatività, segui anche tu i nostrii ‘ricicli creativi’ su Pocket Magazine;)
    gruppopocket.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: