God save the queen

Amiche ma soprattutto amici,

Come ben saprete, la vita di ogni (non-più-poi-così)giovane trent(equalcos)enne è costellata da piccoli e grandi bivi, che mettono a repentaglio la serenità quotidiana, il quieto vivere e, non ultimo, il metabolismo basale.

E non mi riferisco solo alla classica diatriba che affonda le proprie radici nelle società Inca, ovverosia Pandoro o Panettone, e nemmeno al più intrigante dualismo tra fidanzato o amante, che sfocia spesso in cause ancor più impegnative per l’umanità intiera, quale Dukan o dieta liquida. Tutto ciò non è che un inezia nel quotidiano di un’immigrata, dei sassolini nella scarpa di fronte al bivio che da un lustro a questa parte mi attanaglia, provocando notti insonni, irrequietudine perenne, ansia da prestazione etceteraetcetera.

Nel mezzo del cammino di nostra vita (tiè), la retta via è altro che smarrita, e nella selva oscura pare non ci sia modo di risolvere una biforcazione davvero ostica. Per questo a voi mi rivolgo, ed onde peccare d’hýbris come gli eroi aristotelici che oltrepassavano le colonne d’Ercole scatenando l’ira degli Dei, vi rigiro la diramazione ideologica che paralizza la mia mente da una decade a questa parte, senza mai darmi pace, ovverosia:

E’ meno peggio vivere in un Paese con la corrida, o in uno con il Papa?

Vi invitiamo a dirci la vostra cliccando su questo link.

Dopo anni a Madrid, ancora non riusciamo a vedere in fondo al tunnel una luce che sia in grado di illuminarci risolvendo questa diatriba. Tra pizza/mafia/mandolino e calcio/prosciutto-suola-di-scarpa/puzza d’aglio non se ne viene proprio fuori, amici miei.

Eppure, nei gioni scorsi, come una sorta di deus ex machina, un inaspettato evento ha catalizzato l’attenzione dei media iberici. Il re ha abdicato. Già, il secondo fatto più grave che io abbia vissuto da vicino negli ultimi mesi (dopo questo), mi ha portato a vedere sotto una nuova luce il concetto di monarchia, su cui preferirei non tediarvi, dato che il vostro Fruhling rimane pur sempre un blog di viaggi e cucito.

foto (89)

Ma non potevamo non cavalcare l’onda dell’attualità per proporvi la nostra ultima criescion, che dedichiamo in esclusivissima a Letizia di Spagna. La ‘nostra’ futura regina, un tempo giornalista, probabilmente non si rende conto di cosa significhi essere sotto i riflettori delle fashion blogger più carogne del cosmo, una volta che parteciperà ad eventi più casual, dopo aver fatto il proprio ingresso nella Moncloa al fianco di Felipe di Asturia.

Già, perché un conto è essere addobbata di tutto punto dai migliori stilisti del mondo in occasione di eventi ufficiali; ma come comportarsi qualora si debba presenziare ad appuntamenti più informali? Sbriciando negli outfit delle vari first lady internazionali, esiste una via di mezzo – cara Lety – tra gli svarioni cromatici ostentati da Elisabetta d’Inghilterra, i look vedo-stra-vedo della Santaché, l’eccentricità kitsch di Michelle Obama ed il letargo di Rosi Bindi che sfiora il rigor mortis.

Foto via Facebook

Foto via Today.it

Per questo vogliamo lanciarti un messaggio in mondovisione da questi schermi: no te preocupes, bonita!

L’ultimo abitello confezionato a mano da Fruhling Design ti farà fare un figurone in occasione di quegli eventi ufficiali in cui sarai divisa tra le varie immagini di te che potrai e vorrai trasmettere, in bilico tra la ragazza acqua e sapone della porta accanto, la Milady fashionista contesa da tutti i brand, l’orgoglio patriottico di madrileña doc, la riservata madre di famiglia ed il territorio apache su cui atterrano fiumi in piena di botox.

Per te abbiamo scomodato Anne Laure e Victor, il re e la regina di Zankyou Francia, qui pronti ad illuminarti sul perfetto dress code da esibire per una colazione sulla Croisette, un brunch a Soho, un pic-nic solidario in Namibia o un bianchino da Giannina a Lodi- come direbbero le nostre amiche Manufattucchiere.

Come puoi vedere sbiriciando nel loro album di foto, querida Lety, puoi constatare tu stessa che anche nuestra reina francesa veste Fruhling: ed in varie occasioni, matrimonio compreso, ha deciso di sfoggiare questo abito intero con ampie spalline, pences, cucitura laterale e scollatura quadrata. La sua particolarità sta nella stampa del tessuto bianco, costellato da barchette multicolor con tanto di rematori. Una scelta anticonvenzionale che ha conquistato tutti, pubblico, critica e soprattutto Le Roi Victor du Paris.

SalutoCollage.jpg

stand2Collage.jpgintera2 Collage.jpgDettagli1Collage.jpgDettagli3 Collage.jpgdettagli4 Collage.jpgStandCollage.jpg

AbbraccioCollage.jpg

Non ci resta che augurare tanta felicità ai nuovi re, nella speranza di vederli presto congelati nei frigoriferi di Eugenio Merino, l’artista madrileno noto per i suoi colpi bassi esibiti ogni anno ad Arco, come dicevamo qui, ora sbarcato a New Nork con la sua installazione Always Shameless, che racchiude dittatori di ogni Nazione e colore nei frigo della CocaCola.

Foto via digitaljournal.com

Foto via digitaljournal.com

***

Teste coronate a parte, che ve ne pare dell’abitello? Lo esibireste anche voi come le nostre regine per un incontro mondano chic&choc? Sappiate che è in vendita: non fatevelo soffiare sotto il naso da Rosi Bindi!

*

Colonna sonora: chetelodicoaffà:

Per acquisto abito, candidature al Re, noleggio di auto blu: fruhlingdesign@gmail.com

Annunci
Comments
2 Responses to “God save the queen”
  1. Saratumblr ha detto:

    Rosi bindi mon l’avrai, lo voglio me lo diiiiii (alla Fantozzi). Ti sei davvero superata: abito, foto e descrizioni top, me encantas!

  2. ElectroMode ha detto:

    Vabbè è pleonastico dirlo ma anche questo post mi ha fatto morire.
    Sei un genio e diciamoci la verità dovrebbero affidarti una rubrica in qualche rivista tosta, almeno ci si cappotterebbe dal ridere ma con un livello di scrittura e di citazioni davvero alto.
    Se avessi la mia personale rivista – come sarebbe cosa buona e giusta – tu saresti assunta a prescindere.
    Baci

    Alessia
    ElectroMode

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: