Hello boys! 3 abiti handmade e le gemelle Kessler: trova l’intruso

Amiche, ma soprattutto amici

Forse non tutti sanno che tra le varie ossessioni che mi attanagliano, oltre a Twin Peaks, Somatoline, i numeri divisibili per 3 nelle targhe delle macchine ed altre facezie varie ed eventuali, c’è di sicuro l’intricata questione relativa ai gemelli.

Numerosi gli studi svolti su questa particolare condizione fraterna, tra genetica, telepatia e specchi.

Non so voi, ma io personalmente di gemelli ne conosco ben pochi, anzi – ora che ci penso- solo Irene e Celia, le sorelle della nostra top model Rocio/Rugiada, di una somiglianza davvero incredibile. E quando vaneggio sul futuro e fantastico ad occhi chiusi, penso spesso che da grande vorrò essere giovane, magra e con una gemella che a mo’ di specchio in carne ed ossa rifletta in 3D ai miei occhi quanto sarò gnocca.

Tornando alla triste realtà, quali sono – io mi chiedo e vi domando- le gemelle da sempre più famose ed incredibili della storia?

Le Kessler naturalmente, che tra l’altro -scopro solo ora- sono nate il mio stesso giorno. Ricordatevene quindi il prossimo 20 agosto, quando le nostre ancor splendide Alice ed Ellen, classe 1936, compiranno 78 anni, ed io esattamente dieci di meno.

*

Un po’ di storia

Altro che Shirley Temple, Arfa Karim o Simona Spinola, le vere donne prodigio della storia sono queste due sorelline originarie di  Nerchau che -come tutti noi geni- vengono/veniamo iniziati alla carriera dai genitori in un turbinio di impegni che ci rubano innocenza, infanzia e Girelle Motta.

A 6 anni la scuola di canto, a 11 i corsi presso il Teatro dell’Opera di Lipsia ed a 18 già ballerine in prima linea presso il prestigioso Palladium di Düsseldorf, A&E vivono sin dalla loro più tenera giovinezza un’ escalecion di notorietà che le porterà a perdere le loro radici crucche, per esibirsi nei più importanti corpi di ballo a Parigi, città dove si stabiliranno fino agli anni Sessanta, quando approderanno in Italia. Nella nostra patria degli anni del boom, sfonderanno su più fronti, affermandosi come le reginette incontrastate del piccolo e grande schermo: dal cinema di Dino Risi e Alberto Sordi, al teatro impegnato di Bertolt Brecht, passando per la musica con le cover del Quartetto Cetra e la danza con le coreografie di Don Lurio.

Tra un dadaumpa ed un carosello, le nostre inseparabili sorelle cercheranno di farsi strada anche negli Stati Uniti, dove -nonostante una copertina su Life- rimarranno sempre delle signorine nessuno, mentre in Italia collezioneranno amori, scandali, copertine su Playboy per festeggiare il loro 40º compleanno e censure di mamma RAI per le gambette esibite senza collant di nylon 85 denari.

Playboy

***

Oggi rendiamo loro omaggio con questo sciuting ambientato nella Sierra del Norte di Madrid (giacché, com’è noto, dopo gli -anta la montagna piace di più del mare, così come Chi l’ha visto più della discoteca), intitolato Trova l’intruso. Tra una camminata nei boschi ed un bagno nel lago naturale de El Berrueco, incontaminato angolo di paradais che sta ai madrilegni come la Val Trebbia a noi padani, il nostro fedele staff ha sfidato correnti e vertigini per presentare a tutti i nostri fan gli ultimi tre abiti che compongono l’attesissima collezione primavera/estate/ma-mettili-un-po’quanno-caz-te-pare.

…. ma attenzione, anzi Achtung! Con tante somiglianze è possibile che la vista si appanni e la confusione generata da questi giochi di specchi possa confondervi. Cercate di rimanere concentrati e con i nervi ben saldi e non lasciatevi suggestionare: quali sono le vere Kessler?

[Special guest: don Lurido, in formissima tra sgambettamenti e parrucche.]

donLD01.jpgdonLD02.jpgdonLD04.jpgdonLD03.jpgLa Sierra è piccola per noi, troppo piccolina
ma per chi canta come noi, insieme a noi
per mille ore durerà un’ora sola

kess01.jpgkess04.jpgkess03.jpgkess02.jpg

La Sierra è tenera, tenera
giovane, giovane
splendida, splendida
bella da morir

SierraCollage.jpg

Il tempo qui si fermerà, qui si fermerà
tutto resterà, tutto resterà
splendido così, splendido così
solo per noi, per noi, per noi.

*

Le sisters Airini, Girella e Andreina indossano per noi non una, non due, non tre, anzi sì, tre abiti fatti a mano dal vostro Fruhling Design (che poi sarei io, ma mi piace parlare in terza persona, tipo il Mago Thelma)

Trattasi di due punti a capo

1. Abitello blumarino con elastico in vita e chiusura con spalline annodate a fiocco. I più attenti lo ricorderanno indossato in lavanderia dalla nostra Lauretta Evangelista in quel famoso saggio sulla trentenne in carriera poi ripreso da Hegel (tranqui, gli abbiamo già fatto causa per plagio);

2. Vestito con mini scollo a v e manichina corta dallo sbatti lungo (nel senso che l’abito l’ho fatto in un giorno, le maniche in 10 #jepossino), con pioggia di petali bianchi su fondo blu;

3. Abito blu high sbattiment realizzato a partire da un vestito comprato al mercatone Rastro di di Madrid. Con sforbiciate che manco Lorena Bobbit gli abbiamo evirato 20 cm di gonna, ristretto forma e plasmato pences. Che qui, come sapete, le suorine non sono benvenute.

3abitiOKCollage.jpg

I tre abiti sono in vendita, così come le nostre top model: potrete prenotarli/e lasciando un commento qui sotto, o passando a trovarci presso lo stand con cui saremo presenti al Creature Festival di Lodi nei giorni 11, 12 e 13 luglio.

Ai primi 10 una parrucca in omaggio, affrettatevi!

***

Colonna sonora: ‘Pollo e Champagne’ (ma quante ne sapevano?)

*

Per info/acquisto abiti, ripetizioni di tedesco, lezioni di ballo impartite da Don Lurido: fruhlingdesign@gmail.com

Annunci
Comments
4 Responses to “Hello boys! 3 abiti handmade e le gemelle Kessler: trova l’intruso”
  1. AnnaQ ha detto:

    Morta io sto morta cappottata dalle risate, sei mitica e gli sbiti bellissimi. Standing ovation per don lurido!

  2. aiwa ha detto:

    sei troppo forte …fai spaccare dalle risate

  3. Il mio ex storico aveva un fratello gemello. Erano identici, ma non per me, che li riconoscevo benissimo. è venuto fuori che stavo col gemello stronzo (storia vera)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: