Foto: MartinParr
  • IL BLOG DOVE CI PIOVE DENTRO

    Sproloqui di cucito e viaggi, accomunati da uno spirito DIY radical-shock di un'italiana trapiantata a Madrid. Esperimenti handmade dietro a una Singer o con le chiappe su un volo per l'Asia, mixati cinicamente a malinconoie da expat nella capitale spagnola.
  • Categorie

Le 5 frasi che si sente dire chi viaggia da solo

Di ritorno dal mio viaggione in solitaria tra monti e fiumi in Laos e Thailandia (ecco la prima parte del racconto qui), centinaia, anzi decine, anzi unità gli amici, familiari e parenti in coda a Malpensa per attendere la mia venuta (certo). Dopo quell’avventura sono tornata carica di racconti e sensazioni ancora freschi e brulicanti, stipati … Continua a leggere

Nord Thailandia + Laos fai da te in 15 giorni

La vida da muchas vueltas y las vueltas dan mucha vida (La vita fa molti giri e i giri danno molta vita) Avevo programmato il mio primissimo viaggio in solitaria in Asia per settimane. L’itinerario prevedeva una breve tappa nel nord della Thailandia, per poi proseguire verso il Laos, prima di rientrare a Bangkok per … Continua a leggere

6 motivi per cui mi trasferirei a Chiang Mai domani

Montare in sella ad una bici e sfrecciare tra il traffico dei vicoli stretti della seconda città più grande della Thailandia è il modo migliore per esplorare Chiang Mai, un groviglio vivo e colorato che vi conquisterà subito. Il centro storico è costeggiato da un fossato e racchiuso da una cinta muraria in alcuni punti … Continua a leggere

Chiang Dao: un giorno di ordinaria follia

Dopo qualche giorno alla scoperta dell’incantevole Chiang Mai, morivo dalla voglia di perdermi nella calma di un paesino in cui apparentemente non c’era nulla se non la giungla più selvaggia, fiumiciattoli marroni e poco altro. La scelta era ricaduta su Chiang Dao proprio per la sua (presunta) tranquillità assoluta. Ma già dopo qualche minuto si … Continua a leggere

Volontariato in Asia: leggere attentamente le avvertenze

Alla fine tutto era partito da quello. Mesi e mesi fa avevo prenotato un volo Milano-Bangkok ben decisa a fare un’espereinza di volontariato in un orfanatrofio nel nord del Paese. Dopo il mio viaggione in Birmania (ecco l’itinerario fai da te per 10 giorni qui) mi ero documentata a lungo sulle etnie perseguitate e sul … Continua a leggere

Ma che domenica bestiame, ovvero come vivere el domingo come un madrileño doc

Durante una delle mie recenti tappe in madre patria, dopo 10 anni suonati a Madrid ho pensato di recarmi nella biblioteca del paesello e sfogliare la Lonely Planet dedicata alla Spagna. Mi sono imbattuta nella Madrid in due giorni, che contemplava un programma sicuramente tipico, ma a mio avviso abbastanza banale. E da lì mi … Continua a leggere

Myanmar fai da te: 10 giorni nell’ex Birmania

“….Ci sono viste al mondo dinanzi alle quali uno si sente fiero di appartenere alla razza umana. La Birmania all’alba è una di queste” Tiziano Terzani, “In Asia”, 1998 Dopo aver skippato il temibile inverno padano-madrileno trascorrendo il mese di febbraio tra Cambogia e Vietnam*,  l’agosto che sta per volgere al termine ci ha portato alla … Continua a leggere

Vietnam fai da te: benvenuti al sud (dell’Indocina)

Se partire è un po’ morire, tornare è un po’ mortacci. Per questo il vostro Fruhling preferito ha escogitato una tecnica infallibile, ovverosia conclude sempre una vacanza con un’altra vacanza. Così, quando due anni fa ad una vacanzona a Cuba, era seguito un weekend lungo in Turchia, e l’inverno scorso al tour in Cile aveva fatto seguito … Continua a leggere

Cambogia fai da te: 8 giorni on the road tra storia e mangrovie

“Fai buon viaggio e portaci tanti racconti” è l’augurio più bello che abbia mai sentito rivolgere a qualcuno che fosse in procinto di partire. Se questa frase fosse stata detta a me, dubito che a ‘sto giro avrei deluso le aspettative. Perché quello che ho portato a casa con me dopo 18 giorni in Asia sono … Continua a leggere

Pol Pot e l’utopia di un criminale nella Cambogia dei Khmer rossi

Dopo due giorni a Phnom Phen, non è più possibile rimandare l’incontro temuto con la storia più cruente, e la terza giornata a Phnom Pehn è interamente dedicata ad un’immersione nel terribile passato cambogiano. L’orrendo baratro in cui sprofondò il Paese negli anni settanta è tutt’ora tangibile nella sofferta visita dei campi di lavoro e sterminio … Continua a leggere

  • Copyright ©2016Fruhling Tutti i diritti riservati